La Chiesa non si governa senza i fedeli o sopra di essi (padre Notker Wolf)

Padre Notker Wolf © Romano Siciliani

Padre Notker Wolf
© Romano Siciliani

Tra le isole Figi e Samoa, nella parte meridionale dell’Oceano Pacifico, sorge un territorio insulare composto da tre isole vulcaniche tropicali e una ventina di isolotti disabitati. Ed è proprio su una delle isoli principali, Futuna, che il 12 novembre 1837 sbarca il missionario marista Pietro Chanel in compagnia del confratello laico Nicenzio. Quella che trovano è una terra spaccata a metà da una montagna e da una rivalità tra due tribù perennemente in guerra. A Chanel era stato chiesto di partire dalla Congregazione approvata da pochi anni da Papa Gregorio XVI, che desiderava affidare alle cure della nuova Società di Maria l’evangelizzazione dell’Oceania. La dedizione per l’annuncio del Vangelo sarà per Chanel il motore di tutta la sua attività nell’isola, al punto da riuscire a coinvolgere le nuove generazioni. Pagherà il prezzo del suo impegno il 28 aprile 1841, quando verrà assassinato brutalmente a colpi di randello e di ascia dal genero del capo tribù. Ma l’isola ormai è avviata sulla strada del cattolicesimo. Chanel sarà beatificato il 17 novembre 1889, canonizzato il 12 giugno 1954 e dichiarato patrono dell’Oceania.

«Avevo quattordici anni e mezzo quando trovai, in un magazzino polveroso, un libro sulla vita di Pietro Chanel. Si occupava dei moribondi e dei bambini piccoli. Fu ucciso da chi aveva paura di un’altra autorità, come accade oggi in Cina. È la stessa cosa, sempre. Dopo la sua morte tutto sembrava finito ma quando giunsero sull’isola due confratelli, che non sapevano nulla dell’omicidio, scoprirono che la gente del posto aveva compreso il messaggio di Chanel al momento della morte. Tutta l’isola fu battezzata. Per me è stata una lettura illuminante. Pensai: mi faccio missionario». Padre Notker Wolf, nato nel 1940 in Baviera, è l’abate primate della Confederazione Benedettina. È uomo eclettico, appassionato di musica e di scrittura, che non ha paura di confrontarsi con temi d’attualità che spaziano dall’economia agli scandali all’interno della Chiesa. Oltre alla filosofia ha studiato zoologia, astronomia e chimica. Spesso è invitato a conferenze e incontri pubblici ma tiene in grande considerazione gli affetti privati, al ricordo dei quali non nasconde la commozione.

Per leggere l’intervista con padre Notker Wolf, acquista il libro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...